Caffè: quante tazze al giorno posso permettermi?Se il caffè è noto per i suoi numerosi benefici, troppo elevata quantità può causare effetti collaterali più o meno importanti a seconda della dose consumati su base giornaliera. Un tema di interesse per molti scienziati e le organizzazioni per la salute.

È una domanda ricorrente per i seguaci del “little black”: qual e la dose di caffè si può bere quotidianamente senza rischi per la salute? Saranno i suoi effetti essere moltiplicato se ho la catena di tazze? Questo stimolo è ampiamente utilizzato per contrastare il calo di prestazioni e di vigilanza e per dare una spinta al mattino . Ma un team di ricercatori del Walter Reed Army Institute of Research (WRAIR) ha mostrato nel loro studio, si consiglia di non abusarne per questo motivo, questi benefici non sarebbero significativi nel corso del tempo.

I ricercatori hanno capito che dopo cinque notti di sonno cattivo (meno di cinque ore ogni notte) la caffeina in modo significativo miglioramento delle prestazioni psicomotorie per due giorni, ma non il terzo. Eppure i pazienti dovevano consumare due dosi di 200 mg di caffeina al giorno. “I dati di questo studio suggeriscono che la stessa dose giornaliera di caffeina non è sufficiente per impedire il decadimento delle prestazioni nel corso di diversi giorni di restrizione del sonno,” i ricercatori concludono. Dobbiamo quindi aumentare le dosi in base allo stato di stanchezza?

Difficile stabilire una raccomandazione ufficialeDifficile stabilire una raccomandazione ufficiale

Un’idea che la European Food Safety Authority (Efsa) scoraggia. La Commissione ha valutato la valutazione del rischio per la richiesta della Commissione Europea, come un certo numero di Stati membri ha espresso preoccupazioni circa gli effetti nocivi del consumo di caffeina . Il suo rapporto stima che un adulto non dovrebbe superare i 400 milligrammi di caffeina nel sangue, quattro tazze di caffè al giorno. Attenzione, però, perché questa dose si applica a tutte le fonti di caffeina, come il tè, bevande analcoliche, ma soprattutto le bevande energetiche che contengono l’equivalente di quattro tazze di caffè.

Al di là di questa stima, il rischio principale riguarda i disturbi del sonnoAl di là di questa stima, il rischio principale riguarda i disturbi del sonno

caffeina impedisce il sonno, che è causa di affaticamento e favorisce un maggior consumo di caffè. Se la dose giornaliera supera i 600 mg al giorno, il consumatore è esposto anche disturbi più gravi, come disturbi vasomotori (tachicardia, vampate di calore ), disturbi dell’apparato digerente (stomaco), tremori e perdita di appetito. Per parte sua, Anses * decide di meno sull’argomento e spiega le sue raccomandazioni che c’è “la variabilità interindividuale, che rende difficile apprezzare dosi giornaliere di non essere superato.”

Ogni caso è particolare per il genotipo, stato fisiologico e co-esposizioni come il fumo o l’assunzione di farmaci. Una cosa è certa, tuttavia, alcune persone hanno di limitare se stessi a una determinata soglia di consumo: secondo l’Efsa, donne incinte o in allattamento non dovrebbe superare i 200 mg di caffeina al giorno, i bambini e gli adolescenti non dovrebbero consumare più Di tre milligrammi per chilogrammo al giorno, e quelli con disturbi cardiovascolari, insufficienza renale o epatica grave malattia dovrebbe chiedere il parere del proprio medico.

* Agenzia nazionale per la Sicurezza Alimentare, Ambiente e Lavoro

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *